Kita Air

Raffrescatori industriali per capannoni

I raffrescatori industriali sono impianti di condizionamento industriale che permettono di rinfrescare ambienti ampi come capannoni, officine o magazzini.

Nei periodi più caldi garantire un ambiente fresco permette agli operai di lavorare al meglio e abbassa le possibilità che le macchine vadano in blocco a causa del surriscaldamento.

La maggior parte delle soluzioni per rinfrescare ambienti industriali si poggia su impianti di raffrescamento molto costosi poiché implicano l’installazione di tubi voluminosi per il passaggio dell’acqua.

I condizionatori industriali Kita Air possono essere considerati come un sistema di raffreddamento definitivo che non implica impianti voluminosi o vaporizzatori.

Scopri i raffrescatori industriali Kita Air

I modelli di raffrescatori industriali Kita Air sono costituiti da pompe di calore aria-aria.

Ogni macchina è prodotta secondo alti standard qualitativi dall’azienda italiana Templari e garantisce un’efficienza energetica senza precedenti grazie anche all’innovativo brevetto di defrosting e alla possibilità di accedere a numerosi incentivi statali.

Come funzionano i raffrescatori evaporativi industriali?

Tra i raffrescatori industriali troviamo i sistemi evaporativi detti anche adiabatici. I modelli di raffrescatori evaporativi industriali raffreddano l’aria in maniera molto semplice: tramite una ventola interna immettono nell’ambiente una brezza fresca grazie all’evaporazione di acqua.

Tale processo presenta alcuni svantaggi:

  • l’aria generata è molto umida e potrebbe causare problemi alle macchine per via della ruggine oppure incidenti sul lavoro a causa di scivolamenti;
  • per funzionare bene l’aria esterna deve essere molto calda e secca;
  • sono impianti molto voluminosi;
  • richiedono manutenzione costante annuale.

Cosa cambia tra un raffrescatore industriale e uno domestico?

L’azienda Templari produce raffrescatori professionali per ambienti industriali e ambienti domestici.

La differenza sta nel circuito che:

  • nel caso di industrie è aria-aria;
  • nel caso di abitazioni è aria-acqua.

In caso di esigenze domestiche le pompe di calore sono dotate del compressore Twin Rotary ad inverter e riescono a riscaldare, raffreddare e produrre acqua sanitaria senza alcun supporto di integrazione con caldaia o resistenza elettrica.

Le pompe di calore aria-aria Kita Air ad espansione diretta, sono la soluzione ideale per soddisfare le esigenze industriali.

Un’unità esterna viene allacciata tramite linea gas R410 e R32 ad un’unità interna con funzione di aerotermo altamente silenzioso (pressione sonora di 38 dBA) in grado di dissipare la potenza trasferita.

Queste unità non prevedono alcuno scambio con l’acqua:

  • sono la soluzione più ecologica e meno impattante;
  • non avendo tubazioni di acqua, non c’è il pericolo che in inverno queste si ghiaccino;
  • funzionano tutto l’anno producendo aria calda o fredda.

Quanto costano i raffrescatori industriali?

Acquistare un raffrescatore industriale dovrebbe essere un investimento nel lungo periodo all’interno della propria azienda. Gli impianti come Kita Air possono essere installati a prezzi vantaggiosi perché rientrano nel Conto Termico per pompe di calore e possono rientrare negli incentivi per Industria 4.0 qualora l’impianto serva per il ciclo produttivo. 

L’azienda Templari produce le pompe di calore Kita Air, un prodotto made in Italy, versatile e sicuro.

A conti fatti un impianto Kita Air costa più o meno quanto un semplice impianto a gas tradizionale con la differenza che Kita Air sia in estate che in inverno, riscaldando e raffrescando grandi ambienti industriali.

Bisogna inoltre considerare che scegliere un prodotto Kita Air garantisce i seguenti vantaggi:

  • impianto unico e funzionante in estate e in inverno;
  • efficienza energetica in classe A+++ certificata con uno SCOP del 4.93;
  • semplice regolazione di temperatura, accendimento o spegnimento grazie al controllo k-touch funzionante anche da remoto;
  • basso impatto ambientale;
  • adatto per richiedere vari incentivi tra cui Conto Termico e la detrazione fiscale;

PER MAGGIORI INFORMAZIONI O PER RICHIEDERE UN PREVENTIVO VAI SU QUESTA PAGINA